Hospices de Beaune

L’Hospices de Beaune, situato nella città di Beaune nella regione della Borgogna in Francia, è uno dei più famosi ospedali del mondo. Fu fondato nel 1443 da Nicolas Rolin, cancelliere del duca di Borgogna, e da sua moglie Guigone de Salins, come un’istituzione di beneficenza per fornire assistenza medica e ospedaliera ai poveri e ai malati.

L’edificio principale, noto come l’Hôtel-Dieu, è un capolavoro dell’architettura gotica borgognona. La sua caratteristica più iconica è il tetto multicolore a scaglie di ardesia, che è diventato un simbolo della città di Beaune. Al suo interno, l’Hôtel-Dieu ospita una serie di stanze storiche, tra cui la sala degli infermi, la farmacia e la cappella, tutte decorate con splendidi dipinti, sculture e arredi d’epoca.

Fin dalla sua fondazione, l’Hospice de Beaune è stato finanziato attraverso donazioni di terre, vigneti e denaro da parte di nobili e ricchi borghesi. Ancora oggi, il vino prodotto nei vigneti dell’Hospice de Beaune viene venduto all’asta durante la famosa “Vente des Vins”, un evento annuale che attira enologi, collezionisti e amanti del vino da tutto il mondo.

beaune_hospice_cour_ass_1

Hospices de Beaune

Dames Hospitalières Premier Cru Cuvèe La Belle Alliance 2022

Questa cuvée dell’Hospice 2022 è dedicata al simbolo che questo luogo incarna, all’ideale che vale sempre la pena di battersi per dare il meglio di sè e al ricordo che – sconfitta o vittoria – un bicchiere di buona Borgogna aiuta a vedere la vita sotto una luce migliore. Il vino prende il nome dalle monache che sin dall’atto della fondazione, avvenuta nel 1443, si presero cura dei malati. Originarie di Saint-Omer, nel nord della Francia ai confini con il Belgio, le suore avevano svolto il loro percorso di formazione presso l’Hospice de Valenciennes.

Si tratta di un vino le cui uve provengono da tre “climats” distinti, prestigiosi e esclusivamente Premier Cru.

  • Les Bressandes: 1,07 ettari, apporta la finezza;
  • La Mignotte: 1,13 ettari, dona corpo e tannicità;
  • Les Teurons: 0,55 ettari, lo riveste di densità e salinità.

Il vino è di colore profondo con riflessi viola, al naso esprime sentori di sottobosco, terra umida, garofano. Chiude morbido, elegante e lunghissimo.

hospice-de-beaune-2

Oggi, l’Hospice de Beaune funge ancora da casa di riposo e struttura ospedaliera, sebbene sia diventato anche una delle principali attrazioni turistiche della Borgogna, visitata da migliaia di persone ogni anno per ammirare la sua architettura storica e godersi la ricca cultura enologica della regione.

mailchimp-35