Château Boyd Cantenac – 3éme Grand Cru Classé

Bordeaux

ANNO FONDAZIONE

ANNO FONDAZIONE

1754

N° BOTTIGLIE

N° BOTTIGLIE

80.000

ETTARI

ETTARI

17

VITICOLTURA

VITICOLTURA

Coltura Convenzionale

La Famiglia Boyd è una importante dinastia di commercianti irlandesi originari dalla Scozia: trasferitisi da Belfast a Bordeaux, proseguirono la loro attività di scambi e di relazioni commerciali sino a quando, nel 1754, Jacques Boyd acquistò una vigna nel comune di Cantenac e gli diede il suo nome. Grazie alla qualità dei vini prodotti, il castello giunge ad essere classificato Grand Cru nel 1855, infine dal 1932 esso appartiene alla Famiglia Guillemet.

ANNO FONDAZIONE

ANNO FONDAZIONE

1754

N° BOTTIGLIE

N° BOTTIGLIE

80.000

ETTARI

ETTARI

17

VITICOLTURA

VITICOLTURA

Coltura Convenzionale

La Famiglia Boyd è una importante dinastia di commercianti irlandesi originari dalla Scozia: trasferitisi da Belfast a Bordeaux, proseguirono la loro attività di scambi e di relazioni commerciali sino a quando, nel 1754, Jacques Boyd acquistò una vigna nel comune di Cantenac e gli diede il suo nome. Grazie alla qualità dei vini prodotti, il castello giunge ad essere classificato Grand Cru nel 1855, infine dal 1932 esso appartiene alla Famiglia Guillemet.

audisio-favicon

Filosofia

Durante tutto il ciclo vegetativo, l’obiettivo primario è cercare di ottenere uve ben costituite e sane, per questo motivo si cerca di portarle a maturare nelle condizioni migliori. La fermentazione e macerazione avvengono in vasche di cemento e acciaio inox. I vini continuano ad evolversi poi per 12-18 mesi in botti di rovere. Vendemmia, vinificazione, affinamento, vengono effettuate appezzamento per appezzamento. I diversi lotti vengono degustati più volte, quelli che sono più complementari e con miglior potenziale sono assemblati per dare il vino di Château Boyd-Cantenac.

Filosofia

Durante tutto il ciclo vegetativo, l’obiettivo primario è cercare di ottenere uve ben costituite e sane, per questo motivo si cerca di portarle a maturare nelle condizioni migliori. La fermentazione e macerazione avvengono in vasche di cemento e acciaio inox. I vini continuano ad evolversi poi per 12-18 mesi in botti di rovere. Vendemmia, vinificazione, affinamento, vengono effettuate appezzamento per appezzamento. I diversi lotti vengono degustati più volte, quelli che sono più complementari e con miglior potenziale sono assemblati per dare il vino di Château Boyd-Cantenac.

Territorio

La superficie è di 17 ettari ed il suolo è composto da grave-silicio di epoca quaternaria. Il suolo caldo permette alle radici di svilupparsi ed addentrarsi in profondità al fine di ricavare i migliori nutrimenti dal sottosuolo. L’età media delle viti è di 38 anni e la densità di ceppi per ettaro è di 10.000. La maggioranza è del vitigno Cabernet Sauvignon, l’ideale per un grande Margaux.

Territorio

La superficie è di 17 ettari ed il suolo è composto da grave-silicio di epoca quaternaria. Il suolo caldo permette alle radici di svilupparsi ed addentrarsi in profondità al fine di ricavare i migliori nutrimenti dal sottosuolo. L’età media delle viti è di 38 anni e la densità di ceppi per ettaro è di 10.000. La maggioranza è del vitigno Cabernet Sauvignon, l’ideale per un grande Margaux.

Richiedi informazioni su queste etichette

Contattaci per scoprire come acquistare questi vini o per ulteriori informazioni.

    Questo sito è protetto da reCAPTCHA di Google, al quale si applicano la Privacy Policy ed i Termini di Servizio relativi.