Château Trotte Vieille – 1er Grand Cru Classé St. Emilion B

Bordeaux

ANNO FONDAZIONE

ANNO FONDAZIONE

1453

N° BOTTIGLIE

N° BOTTIGLIE

43.000

ETTARI

ETTARI

10

VITICOLTURA

VITICOLTURA

Coltura Convenzionale

Una delle tenute più antiche di Saint-Emilion: alcuni documenti del 1453 confermano l’esistenza di vigneti e di una produzione di vino nello Château già all’epoca. Secondo la leggenda la tenuta deve il suo nome ad una gentile signora che aveva l’abitudine di andare con il suo cavallo a trotto, incontro alla diligenza che passava per Saint Emilion. Nel 1949 fu acquistato da Marcel Boire, négociant di Bordeaux già proprietario di Château Batailley e Domaine de L’Eglise, e fu poi ereditato dal figliastro Emile Castéja.

ANNO FONDAZIONE

ANNO FONDAZIONE

1453

N° BOTTIGLIE

N° BOTTIGLIE

43.000

ETTARI

ETTARI

10

VITICOLTURA

VITICOLTURA

Coltura Convenzionale

Una delle tenute più antiche di Saint-Emilion: alcuni documenti del 1453 confermano l’esistenza di vigneti e di una produzione di vino nello Château già all’epoca. Secondo la leggenda la tenuta deve il suo nome ad una gentile signora che aveva l’abitudine di andare con il suo cavallo a trotto, incontro alla diligenza che passava per Saint Emilion. Nel 1949 fu acquistato da Marcel Boire, négociant di Bordeaux già proprietario di Château Batailley e Domaine de L’Eglise, e fu poi ereditato dal figliastro Emile Castéja.

audisio-favicon

Filosofia

Dopo la raccolta effettuata a mano con la massima cura, gli acini vengono selezionati, diraspati e posti in vasche di acciaio inox termocondizionate. La particolarità dello Château è quella di produrre micro-cuvée, per svelare tutte le specificità di ogni vitigno. Sotto la direzione del cantiniere, Christophe Dussutour, i vini vengono poi posti in botti di rovere francese. Il vino si riconosce per la sua eleganza, rotondità, grande precisione dei tannini e buon equilibrio.

Filosofia

Dopo la raccolta effettuata a mano con la massima cura, gli acini vengono selezionati, diraspati e posti in vasche di acciaio inox termocondizionate. La particolarità dello Château è quella di produrre micro-cuvée, per svelare tutte le specificità di ogni vitigno. Sotto la direzione del cantiniere, Christophe Dussutour, i vini vengono poi posti in botti di rovere francese. Il vino si riconosce per la sua eleganza, rotondità, grande precisione dei tannini e buon equilibrio.

Territorio

Questo castello si distingue dagli altri premier Grand Cru Classé per la posizione isolata di cui gode, sul pianoro ad est del paese, vicino a Château Troplong Mondot. I 10 ettari di vigneto a bacca rossa crescono su un terroir di argilla e calcare. Il patrimonio più prezioso della proprietà è tuttavia una parcella di Cabernet Franc pre-filossera, datata 1850, dalla quale si produce un vino rarissimo.

Territorio

Questo castello si distingue dagli altri premier Grand Cru Classé per la posizione isolata di cui gode, sul pianoro ad est del paese, vicino a Château Troplong Mondot. I 10 ettari di vigneto a bacca rossa crescono su un terroir di argilla e calcare. Il patrimonio più prezioso della proprietà è tuttavia una parcella di Cabernet Franc pre-filossera, datata 1850, dalla quale si produce un vino rarissimo.

Richiedi informazioni su queste etichette

Contattaci per scoprire come acquistare questi vini o per ulteriori informazioni.

    Questo sito è protetto da reCAPTCHA di Google, al quale si applicano la Privacy Policy ed i Termini di Servizio relativi.