ca-dei-frati

Cà dei Frati

Lombardia

COMUNE

COMUNE

Sirmione (Brescia)

ETTARI

ETTARI

200

N° BOTTIGLIE

N° BOTTIGLIE

2.500.000

VITICOLTURA

VITICOLTURA

Agricoltura Convenzionale

ANNO FONDAZIONE

ANNO FONDAZIONE

1939

L’azienda Ca’ dei Frati è nota sin dal 1782 come attesta un documento che riferisce: “Di una casa con cantina sita in Lugana nel tener di Sermione detta il luogo dei Fratti”. Era il 1939 quando Felice Dal Cero si trasferiva proprio in quella casa, in Lugana di Sirmione intuendo fin da subito l’alta vocazione vitivinicola della zona. Dopo trent’anni di lavoro in vigna ed in cantina, nel 1969, il figlio Pietro partecipa alla nascita della Doc iniziando a imbottigliare la sua prima etichetta di Lugana Casa dei Frati. Nel 2012 Pietro Dal Cero viene a mancare lasciando l’eredità culturale alla moglie Santa Rosa e ai figli Igino, Gian Franco e Anna Maria che gestiscono l’azienda con la stessa passione e determinazione.

lugana
COMUNE

COMUNE

Sirmione (Brescia)

ETTARI

ETTARI

200

N° BOTTIGLIE

N° BOTTIGLIE

2.500.000

VITICOLTURA

VITICOLTURA

Agricoltura Convenzionale

ANNO FONDAZIONE

ANNO FONDAZIONE

1939

L’azienda Ca’ dei Frati è nota sin dal 1782 come attesta un documento che riferisce: “Di una casa con cantina sita in Lugana nel tener di Sermione detta il luogo dei Fratti”. Era il 1939 quando Felice Dal Cero si trasferiva proprio in quella casa, in Lugana di Sirmione intuendo fin da subito l’alta vocazione vitivinicola della zona. Dopo trent’anni di lavoro in vigna ed in cantina, nel 1969, il figlio Pietro partecipa alla nascita della Doc iniziando a imbottigliare la sua prima etichetta di Lugana Casa dei Frati. Nel 2012 Pietro Dal Cero viene a mancare lasciando l’eredità culturale alla moglie Santa Rosa e ai figli Igino, Gian Franco e Anna Maria che gestiscono l’azienda con la stessa passione e determinazione.

audisio-favicon

Filosofia

Le uve di ogni vigneto vengono vinificate separatamente per poter avere una visione più chiara delle espressioni dei terroir. Le lavorazioni avvengono nel massimo rispetto della materia prima attraverso una tecnica innovativa affinata negli anni e che consente di ottenere vini integri e longevi. Il rispetto reciproco, l’unione della famiglia, ruoli definiti e il legame al proprio territorio, sulle sponde del Lago di Garda, rappresentano il vero punto di forza della famiglia.

Filosofia

Le uve di ogni vigneto vengono vinificate separatamente per poter avere una visione più chiara delle espressioni dei terroir. Le lavorazioni avvengono nel massimo rispetto della materia prima attraverso una tecnica innovativa affinata negli anni e che consente di ottenere vini integri e longevi. Il rispetto reciproco, l’unione della famiglia, ruoli definiti e il legame al proprio territorio, sulle sponde del Lago di Garda, rappresentano il vero punto di forza della famiglia.

Territorio

I vini provengono da vigneti di proprietà coltivati soprattutto in località Lugana di Sirmione e attorno alla torre di San Martino della Battaglia. Qui i terreni ricchi di argille stratificate di origine morenica donano ai vini profumi vigorosi e netti, oltre ad acidità e sapidità. Agli inizi degli anni duemila, si sono aggiunti, agli ettari posseduti, 11 ettari in Valpolicella sul Pian di Castagnè nel vigneto Luxinum dove nasce l’ Amarone Pietro Dal Cero.

Territorio

I vini provengono da vigneti di proprietà coltivati soprattutto in località Lugana di Sirmione e attorno alla torre di San Martino della Battaglia. Qui i terreni ricchi di argille stratificate di origine morenica donano ai vini profumi vigorosi e netti, oltre ad acidità e sapidità. Agli inizi degli anni duemila, si sono aggiunti, agli ettari posseduti, 11 ettari in Valpolicella sul Pian di Castagnè nel vigneto Luxinum dove nasce l’ Amarone Pietro Dal Cero.

Richiedi informazioni su queste etichette

Contattaci per scoprire come acquistare questi vini o per ulteriori informazioni.

    Tipologia di azienda

    Questo sito è protetto da reCAPTCHA di Google, al quale si applicano la Privacy Policy ed i Termini di Servizio relativi.