PAUILLAC

Château Mouton Rothschild 2021

progetto-senza-titolo-35

1er Grand Cru Classè

Il Baron Nathaniel de Rothschild, desideroso di servire il suo vino personale agli ospiti illustri che amava invitare, fu indotto all’acquisto dello Château Brane-Mouton nel 1853. Ovviamente, lo château muterà il suo nome in Mouton Rothschild. Nel 1924, Philippe de Rothschild prenderà la decisione rivoluzionaria di mettere il vino in bottiglia al castello, dotando le bottiglie di etichette prestigiose e colorate, la prima delle quali sarà realizzata da Jean Carlu.

Dopo una lunga battaglia, nel 1973, Mouton accede finalmente al rango di 1er Grand Cru Classé, riparando così a una grave ingiustizia, dato che la classificazione del Médoc del 1855 lo aveva posizionato solo come secondo Grand Cru Classé. Gli ettari vitati sono 90 e il suolo è composto da Graves, galets ed una miscela di sabbia e argilla. La collina ha un’altezza massima di 40 m s.l.m.

La storia di Mouton Rothschild è anche una storia di innovazione e arte. Nel 1945, per celebrare la vittoria degli Alleati, Philippe de Rothschild decise di introdurre un’etichetta speciale, dando inizio a una tradizione che continua tutt’oggi, con artisti di fama mondiale chiamati a disegnare ogni annata. L’azienda ha anche aperto un museo del vino nel castello, che ospita una collezione unica di opere d’arte legate al vino e all’enologia.

Il terroir unico di Mouton Rothschild, con i suoi suoli ricchi di ghiaia che favoriscono il drenaggio e la riflessione della luce solare, contribuisce alla produzione di vini di grande finezza e longevità. Il clima oceanico della regione fornisce le condizioni ideali per la viticoltura, con una combinazione di calore estivo e umidità moderata che permette una lenta e costante maturazione delle uve.

Inoltre, la vinificazione a Mouton Rothschild è un processo meticoloso che combina tecniche tradizionali con innovazioni moderne. Le uve sono raccolte a mano e sottoposte a una rigorosa selezione per garantire che solo i frutti migliori siano utilizzati. La fermentazione avviene in tini di legno, mantenendo un contatto costante con le bucce per estrarre il massimo del colore e dei tannini.

Millesimo 2021

L’etichetta del 2021 è stata affidata all’artista giapponese Chiharu Shiota, il cui titolo è “L’Universo di Mouton”. Un inverno mite è stato seguito da una primavera fredda, solo in parte mitigata dalla vicinanza dell’oceano. Tuttavia, settembre ha concesso le sue migliori condizioni, permettendo la maturazione eccellente delle uve.

Un millesimo dotato di grande equilibrio, il vino è fresco, strutturato e di progressiva complessità. Con il suo equilibrio perfetto e la sua profondità aromatica, rappresenta un vero e proprio capolavoro dell’enologia, una testimonianza della dedizione e della passione della famiglia Rothschild per l’eccellenza vinicola.

Richiedi informazioni

    Questo sito è protetto da reCAPTCHA di Google, al quale si applicano la Privacy Policy ed i Termini di Servizio relativi.