montonale

Montonale

Lombardia

COMUNE

COMUNE

Desenzano del Garda (Brescia)

ETTARI

ETTARI

35

N° BOTTIGLIE

N° BOTTIGLIE

170.000

VITICOLTURA

VITICOLTURA

Integrata

ANNO FONDAZIONE

ANNO FONDAZIONE

1911

Nel borgo di Montonale, vicinissimo a Desenzano del Garda ma lontano anni luce dall’allegro caos del turismo, fu scritta nel 1911 una storia d’amore per il vino generata da un atto d’orgoglio. Francesco Girelli, di antica stirpe contadina, decise che il suo vino sarebbe stato il migliore del borgo. Piantò in solitudine il suo primo vigneto in località La Conta, e con tenacia riuscì nell’intento. I suoi figli raccolsero la sfida e ampliarono il vigneto, ma con la terza generazione dissidi ereditari bloccarono ogni velleità. La tradizione poté rivivere solo nel 2002, quando Roberto Girelli tornò a produrre vino affiancato dai fratelli Claudio e Valentino: una quarta generazione dalle radici solide, che ha ereditato la determinazione dal bisnonno Francesco.

COMUNE

COMUNE

Desenzano del Garda (Brescia)

ETTARI

ETTARI

35

N° BOTTIGLIE

N° BOTTIGLIE

170.000

VITICOLTURA

VITICOLTURA

Integrata

ANNO FONDAZIONE

ANNO FONDAZIONE

1911

Nel borgo di Montonale, vicinissimo a Desenzano del Garda ma lontano anni luce dall’allegro caos del turismo, fu scritta nel 1911 una storia d’amore per il vino generata da un atto d’orgoglio. Francesco Girelli, di antica stirpe contadina, decise che il suo vino sarebbe stato il migliore del borgo. Piantò in solitudine il suo primo vigneto in località La Conta, e con tenacia riuscì nell’intento. I suoi figli raccolsero la sfida e ampliarono il vigneto, ma con la terza generazione dissidi ereditari bloccarono ogni velleità. La tradizione poté rivivere solo nel 2002, quando Roberto Girelli tornò a produrre vino affiancato dai fratelli Claudio e Valentino: una quarta generazione dalle radici solide, che ha ereditato la determinazione dal bisnonno Francesco.

audisio-favicon

Filosofia

I 35 ettari di vigna che circondano la cantina sono coltivati secondo i dettami dell’agricoltura integrata, che includono concimazioni naturali, inerbimento dell’interfila e ferormoni contro la tignoletta. La struttura della cantina è in paglia di riso intonacata con calce naturale, che la difende dalla calura estiva e garantisce ambienti salubri; sulla copertura è installato un impianto fotovoltaico che assicura la totale indipendenza energetica all’azienda. In Montonale si utilizza il solo mosto fiore e le fermentazioni sono condotte con lieviti indigeni. La maturazione avviene in acciaio o in tonneau create con doghe di rovere ben stagionate e piegate a fuoco o a vapore.

Filosofia

I 35 ettari di vigna che circondano la cantina sono coltivati secondo i dettami dell’agricoltura integrata, che includono concimazioni naturali, inerbimento dell’interfila e ferormoni contro la tignoletta. La struttura della cantina è in paglia di riso intonacata con calce naturale, che la difende dalla calura estiva e garantisce ambienti salubri; sulla copertura è installato un impianto fotovoltaico che assicura la totale indipendenza energetica all’azienda. In Montonale si utilizza il solo mosto fiore e le fermentazioni sono condotte con lieviti indigeni. La maturazione avviene in acciaio o in tonneau create con doghe di rovere ben stagionate e piegate a fuoco o a vapore.

Territorio

Vini autentici, eleganti e complessi hanno bisogno di un luogo speciale dove nascere. Come la Lugana, terra dalla solida tradizione enologica sulle sponde meridionali del Lago di Garda. La microzona che accoglie la cantina e i vigneti di Montonale è caratterizzata dal suolo morenico con una vena argillosa – che si presenta particolarmente tenace nel vigneto Orestilla – e dal microclima caldo ma costantemente ventilato da Ora e Pelér, le brezze che soffiano costantemente sul vicino Lago di Garda.

Territorio

Vini autentici, eleganti e complessi hanno bisogno di un luogo speciale dove nascere. Come la Lugana, terra dalla solida tradizione enologica sulle sponde meridionali del Lago di Garda. La microzona che accoglie la cantina e i vigneti di Montonale è caratterizzata dal suolo morenico con una vena argillosa – che si presenta particolarmente tenace nel vigneto Orestilla – e dal microclima caldo ma costantemente ventilato da Ora e Pelér, le brezze che soffiano costantemente sul vicino Lago di Garda.

Richiedi informazioni su queste etichette

Contattaci per scoprire come acquistare questi vini o per ulteriori informazioni.

    Questo sito è protetto da reCAPTCHA di Google, al quale si applicano la Privacy Policy ed i Termini di Servizio relativi.